Skip to content

Categories:

CAMA POR CASADO

xixuau thingsPurtroppo poi la pioggia ci ha fermati per un giorno. Ma giusto il giorno dopo, il venerdi’, ci siamo rimessi al lavoro anche con elinho, che ha la capacita’ di capire al volo cosa sto pensando. Son bastate solo 5 ore e la cama por casado – il letto matrimoniale – e’ stato realizzato. Ho dovuto modificare solo la larghezza del letto: qui sia il materasso che le lenzuola sono di 140cmX190cm ovvero 20cm di larghezza in meno rispetto ai nostri standard. Ma nessun problema. Vorra’ dire che gli ospiti occidentali saranno un poco strettini…

La bellezza e’ stata anche che l’ultima volta che ero stata in foresta avevo ammirato un tronco di forma irregolare. Avevo quindi chiesto a joao di tagliarlo a fette di circa 2cm ciascuna. Come d’incanto, al ritorno dalla foresta di joao e taco, mi venivano portate tutte le fette pronte! L’idea era quella di fissarle disassate una sopra l’altra per la costruzione di una mesinha por el sofa – un tavolino per il divano – e cosi’ e’ stato. O meglio, cosi’ sara’ appena avremo le viti della lunghezza giusta. xixuau things

Per il letto singolo purtroppo avevo solo tronchi supercurvi. Niente di buono… bisogna andare a segare altro materiale. Ma stavolta andremo con elinho tamben che mi pare la persona con la quale riesco a farmi capire meglio, senza discussioni improduttive!
La prossima settimana dunque sara’ la settimana piu’ importante. Tante le cose da fare e tanto il legno da recuperare. Si tratta di segare due tronchi per il letto e tutto cio’ di cui avremo bisogno per realizzare intanto il tavolo grande per la maloca comune e riuscire a fare almeno una panca per due persone, che servira’ sempre per le sedute intorno alla mesa – il tavolo. (… ci sono altre immagini che puoi scaricare qui nell’album delle foto).

Posted in XIXUAU.

Tagged with , , , , .


6 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. mp5 says

    grazie fra per le risposte così celeri.
    Qua nel mondo comune ci stiamo facendo un sacco di domande.La prima che mi pongo è: ce la farei io che neanche da sola in un appartamento riesco a dormire ?ahaha.
    Non scherzo.forse mi farebbe bene.D’altronde non avrei proprio possibilità di scelta:)
    E poi si curiosissimi di vedere cosa stai costruendo.Foto!fOTO!:)

  2. niksciatto says

    ho fotografato anche una grossa tarantola e tamben uno jagare’ che sarebbe un coccodrillo che ce ne sono un casino qui
    qui ora sto vivendo davvero da sola in foresta ed e’ una esperienza totale! la vita scorre lenta con un silenzio e un buoi davvero fuori dal pensiero di chi abita in una citta’!
    penso che un’impresa come questa non me la potevo immaginare cosi’ come sta venendo!
    cmq il lavoro continua con grandi sforzi, soprattutto per quel che riguarda la gente che lavora con me e son solo due persone, seppur molto capaci e intuitive.
    presto inviero’ come procede tutto!
    e continuero’ anche con altri raccoonti!

  3. niksciatto says

    allora son qui per un lavoro di arredo. praticamente quel che mi e’ stato chiesto e’ proprio di progettare tutti i nuovi arredi per il nuovo villaggio di maloche che stanno finendo di costruire!
    per chi chiede cosa si mangia, direi che si mangia un po’ quel che si riesce a portare fino a qui e molto quel che si riesce a pescare! quindi una caciare per chi e’ vegetariano come me.

  4. laura says

    …e allora si che si capiscono tante cose, e allora si che si capisce cosa sia la vita e perche’vada vissuta…
    chi avrebbe il tempo di deprimersi?!
    Ci si costruisce la propria casa,senza ikea che tenga…si assapora il vero lavoro portato avanti per un vero scopo, vivere…
    complimenti ,e’un’esperienza che farei volentieri anche io, una di quelle dalle quali non si torna piu’ indietro!

  5. emmepi says

    grande sta venendo su bene questo blog.
    vai avanti così.
    vogliamo più foto !!
    :)
    *

  6. ___vlr says

    alò!
    tarantole non ne hai fotografate?



MERAMADERA by SCIATTO produzie is an architectural research blog. It's about informal and reversible architecture, and responsible living on planet earth. Mantained by Sciatto. Header courtesy MP5.